Il cambio di luogo

Tramite accordi di famiglie presenti nel paese, veniva fatto un cambio di proprietà tra due stabili, così che l'esercizio pubblico si spostava nella zona dei grotti, mantenendo comunque il nome originario "Osteria della Posta"; nella stessa struttura, veniva aperta pure una bottega di alimentari e generi di prima necessità, molto frequentata nei tempi della guerra, laddove gli abitanti potevano trovare ciò che a loro occorreva per il normale decorso della vita.